LAURA.PAUSINI.

FAN.SITE.


Biografiadi LauraPausini

Laura Pausini nasce a Faenza (RA) il 16.05.1974 ma si dovranno attendere diciotto anni per assistere alla sua nascita artistica.
Il suo percorso da cantante dilettante comincia alla tenera età di 8 anni al fianco di suo padre con il quale si esibisce in serate di pianobar lungo tutta la riviera romagnola. I sogni di Laura, datato 1987, è il primo lavoro frutto di queste serate, un album contenente 13 brani reinterpretati, che costituisce un mezzo per pubblicizzare le esibizioni della stessa Laura.


Laura
Pausini vince Sanremo

Partecipa a diversi concorsi canori, nel 1991 passa con successo le selezioni del Festival di Castrocaro senza però arrivare in finale. Questa esperienza sarà il biglietto da visita per la vittoria di Sanremo Famosi senza però la possibilità di partecipare perché non legata da nessuna casa discografica.

 

Il trampolino di lancio vero e proprio è nel 1993 quando al Festival di Sanremo si classifica in prima posizione tra le nuove proposte con il brano La Solitudine. Nel corso dell’anno pubblica il suo primo album ufficiale, Laura Pausini, dal quale vengono estratti i singoli: La solitudine, Non c'è e Perché non torna più. L'album include anche il brano Mi rubi l'anima, cantata in duetto con Raf e trionfa con sei dischi di platino e uno di diamante.

 

Un anno più tardi l’artista partecipa per la seconda volta al festival della canzone italiana, aggiudicandosi questa volta il terzo posto nella Categoria Campioni con il brano Strani Amori, contenuto in Laura.
La voce della cantante comincia a risuonare anche all’estero e la notorietà di Laura Pausini si fa sempre più grande. Da questo momento in poi la sua musica sarà conosciuta in tutto il mondo: i suoi album sono incisi in diverse lingue europee. Sarà soprattutto la Spagna ad apprezzare la sua musica e così in breve tempo esce il suo primo disco in lingua spagnola. Laura è anche tra i più apprezzati cantanti di lingua latina presenti in America: ottiene a Miami il premio Lo Nuestro, cui segue il Globo di platino per essere la prima cantante non spagnola ad aver raggiunto il milione di copie vendute in Spagna.

 

Immagine tratta dal video Ascolta il tuo cuore

 

Il 1996 è la volta de Le Cose Che Vivi in uscita in versione italiana, spagnola e brasiliana. Viene estratto il singolo Il mondo che vorrei, brano scritto per l’Unicef. È durante il corso di quest’anno che si esibisce al cospetto del Papa in Vaticano e nasce il sito ufficiale www.laurapausini.com preceduto dal Fan Club.

Nel 1997 arriva il momento di guardare in faccia i fan che seguono il suo successo. Parte il primo World Tour che registra il tutto esaurito in ogni data. Conquista l'esorbitante cifra di ottanta dischi di platino, sommati ad innumerevoli piccoli e grandi riconoscimenti.

Nel 1998 pubblica in versione poliglotta, La Mia Risposta contenente Looking for an angel, brano scritto da Phil Collins. L’album sbarca in 50 Paesi aggiudicandosi il primo posto delle vendite musicali.

Nel 1999 registra One more time, il brano portante della colonna sonora del film con Kevin Costner e Paul Newman intitolato Message in a bottle e parte il secondo World Tour e anche stavolta sarà trionfante di successo.

Nel 2000 esce sul mercato Tra te e il mare che include l’omonimo pezzo scritto per lei da Biagio Antonacci.
Anche questo lavoro è pubblicato in versione italiana e spagnola, ad eccezione di Volevo dirti che ti amo che resta in versione originale. Laura dedica inoltre ai bambini adottati in Brasile, Per Vivere, brano estratto dallo stesso album.
Sempre nel corso di quest’anno, presta la sua voce alla colonna sonora del film Pokemon2 con il brano The Extra Mile.

Laura Pausini - The Best Of

Nel 2001 con l’album The best of, riassume la sua carriera artistica in una raccolta dei brani più celebri della sua discografia con due inediti E ritorno da te e Una storia che vale. Nel disco è inserita anche One more time, colonna sonora del film Messages In A Bottle con Kevin Costner e Paul Newman. La versione spagnola dell’album contiene inoltre la canzone Dime, duettata con José el Francés.

Nel 2002 Laura pubblica un nuovo lavoro per gli Stati Uniti completamente in lingua Inglese, From the inside, che arriverà nel nostro Paese un anno più tardi. Viene estratto il singolo Surrender, ma raccoglie It's not good-bye e Every day is a Monday, versioni inglesi dei singoli In assenza di te e Il mio sbaglio più grande.
L'album ottiene l’ennesimo successo, ma non quello sperato: a causa di una serie di disaccordi con la casa discografica americana, Laura Pausini arresta la promozione del disco, rinunciando alla prevista tournée e rifiutando la proposta di un secondo disco in inglese.

 

 

 

Resta in ascolto

La cantante torna sotto i riflettori due anni più tardi quando nel 2004 con l’album Resta in Ascolto (Escucha). Alcuni dei pezzi contenuti vengono firmati da artisti di fama internazionali quali Madonna, Vasco Rossi e Biagio Antonacci. Il disco, che presenta anche una versione limitata con DVD, si piazza subito in vetta alle classifiche delle vendite italiane.

Nel 2005 Escucha si aggiudica il latin Grammy Award per il miglior album pop femminile e nello stesso anno, è interprete in un duetto postumo con Ray Charles: Surrender To Love. Parte un nuovo tour mondiale al termine del quale vengono celebrati i 12 anni di carriera dell’artista con un CD/DVD che raccoglie la registrazione del concerto al teatro Zenith di Parigi.

L'8 febbraio 2006 riceve allo Staples Center di Los Angeles il Grammy Award per il miglior album latino con Escucha, è la prima donna italiana in assoluto a vincere un Grammy come miglior album pop femminile. L'Italia non portava a casa l'ambita statuetta dal 1958, anno in cui Domenico Modugno vinse per la canzone Nel blu dipinto di blu.

 

 

Le viene conferita la cittadinanza onoraria dal e nel paese nel quale ha vissuto la sua giovinezza, Solarolo, per aver portato la Romagna in tutto il mondo e la carica di Commendatore dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.
Nell’estate dello stesso anno parte il Tour americano Juntos en Concierto Tour 2006 insieme a due colleghi latino-americani, Marc Anthonye Marco Antonio Solis nelle più importanti città degli Stati Uniti.

Nel mese di novembre pubblica un nuovo album interamente composto da cover italiane che si rivelerà il più venduto del 2006. Il disco esce il 47 Paesi, in versione spagnola (Yo canto) e francese (contenente oltre alla versione italiana, il bonus trackJe chante).
Io canto vanta anche collaborazioni con artisti come Johnny Hallyday,Juanes e Tiziano Ferro. Solo per chi scarica l'album da iTunes sono disponibili alcuni dei brani del cd in versione solista Come il sole all'improvviso, Non me lo so spiegare, Il mio canto libero, È non è. L’album si aggiudica 8 dischi di platino per un totale 2.500.000 copie vendute in tutto il mondo.



Laura ringrazia i suoi fan per il concerto di sansiro

Il 2 giugno 2007 si esibisce allo stadio San Siro di Milano, un evento che registra sold out con un pubblico di 70000 persone accorse da tutto il mondo. Laura Pausini è la prima donna nella storia della musica a raggiungere il traguardo di cantare in quello stadio. Il concerto è dedicato a sua nonna, ad Antonella Russo, una sfortunata fan uccisa tragicamente e «alle donne che hanno due palle così».
Nel mese di novembre, le viene assegnato il secondo Latin Grammy Award per miglior album Pop femminile con Yo canto e un anno più tardi riceve una nuova nomination nella categoria Miglior registrazione dell'anno, questa volta in compagnia dell'amico Andrea Bocelli per il duetto Vive Ya/Vivere.

Nel 2008 Primavera in Anticipo è l’album più scaricato dalla piattaforma di I-Tunes e il primo nelle classifiche di vendita italiane e latine. La presentazione dell’album in tutto il mondo è fatta a Roma in Piazza di Spagna. Contiene un pezzo firmato da Gianluca Grignani e il duetto con James Blunt che riprende il titolo del cd. Si stazionerà alla numero 1 della classifica degli album più venduti in Italia per nove settimane consecutive, un record raggiunto soltanto da otto album dal 1995 ad oggi.

Laura
Pausini Live World Tour 09


Parte da Brescia nel 2009 il nuovo tour mondiale di Laura Pausini, che la vedrà impegnata in un anno di concerti in tutta Europa e America Latina con date anche quintuplicate.
Si fa inoltre promotrice di un evento musicale intitolato Amiche per l’Abruzzo per raccogliere fondi destinati alla popolazione abruzzese colpita dal terremoto che vede la partecipazione e collaborazione di 90 cantanti tutte al femminile.

Le viene assegnato un nuovo Latin Grammy Award per il miglior album pop femminile con Primavera anticipada.

 Laura Live World Tour 09 è il nuovo lavoro CD/DVD pubblicato dall’artista che raccoglie le esibizioni condotte nel corso del World Tour e contenente tre inediti.

 È con questo lavoro che Laura Pausini annuncia di lasciare il palco e i riflettori per prendersi una pausa dal suo lavoro, e di ritornare sulle scene con un nuovo album di successi tra due anni.

 

 

Sito web gratis da Beepworld
 
L'autore di questa pagina è responsabile per il contenuto in modo esclusivo!
Per contattarlo utilizza questo form!